Alla Fiera della Bellezza arriva Laura Chiatti. Madrina dell’edizione da record del Cosmoprof.

By  |  0 Comments

Bellezza chiama bellezza. E allora, in apertura ecco una madrina di eccezione: Laura Chiatti.

Abito nero al ginocchio, calze scure, decollete azzurre metalizzate, due treccine ai lati del viso per mettere in risalto gli occhioni azzurri. Semplice, ma d’effetto il look dell’attrice.

fiera della bellezza

Laura Chiatti alla Fiera della Bellezza

fiera della bellezza

Momenti alla Fiera della Bellezza.

E’ stata lei a tagliare il nastro di una fortunatissima edizione della fiera della bellezza per antonomasia.

Un’annata che si potrebbe così definire: Cosmoprof è worldwide. Cosmoprof è globalizzata come non mai. Cosmoprof, quest’anno, fa numeri da record. 2.450 gli espositori a Bologna (+10% sull’edizione 2013) di cui 1.400 provenienti dall’estero (“da 134 Paesi”, rimarca Campagnoli), ed e’ stata messa nel conto un’affluenza pari ad oltre 200.000 visitatori. Con le piattaforme collegate di Las Vegas (Cosmoprof North America) e Hong Kong (Cosmoprof Asia), siamo davanti a un format di eccellenza che Bologna esporta nel mondo. E’ allegro, giustamente, il presidente del quartiere di via Michelino e a suo agio tra i padiglioni di Bologna troviamo anche Fabio Rossello, il presidente dell’Associazione italiana imprese cosmetiche (al fianco di Campagnoli) che invita gli addetti ai lavori ad essere ottimisti: “La domanda italiana del nostro mercato segna una contrazione limitata all’1,2%, quindi tiene, e un aumento dell’export dell’11%”.

Design supermoderno per questa nuova edizione, via la moquette, tanti punti di sosta “eco” per i visitatori, riuso dei rifiuti nei complementi di arredo degli stand, padiglione green con annessa mostra di Oliviero Toscani nella sua rivisitazione di piante e fiori intesi come bellezza. La richiesta che gli era stata rivolta era quella di far convergere tra loro natura, bellezza e cosmesi ed ecco realizzate opere d’arte raffiguranti volti femminili grazie all’utilizzo di fiori. Non sono facce tutte uguali, come quelle dei chirurghi estetici, ironizza Toscani all’inaugurazione.

L’area accoglienza del Cosmoprof è invece “invasa” dal teatro pop, incentrato sul rosso (rosso rossetto ovviamente).

L’internazionalità di questa edizione  è rappresentata anche da “Cosmoprof on the road”, un beauty tour che si pone l’obiettivo di esplorare i mercati emergenti promuovendo la partecipazione a Cosmoprof di buyer e nuovi espositori.
Le prime tappe del tour hanno interessato l’America latina, focus scelto per il momento di crescita che il settore sta vivendo nell’area, e hanno determinato le new entry del Peru’ e dell’Argentina, presenti per la prima volta.

Per tutti coloro ai quali piace curiosare nei processi produttivi arriva, dopo il successo di “The Lipstick factory” la scorsa edizione, “The Powder Factory”. Viaggio alla scoperta della produzione della cipria, da produzione a confezionamento. Ulteriore iniziativa è quella degli espositori di Cosmopack che potranno esprimere la propria tecnologia interpretando e declinando l’immagine pubblicitaria di Cosmoprof 2014, la donna che esce da un “fiore” di tessuti fluttuanti.

Infine, a chiusura della manifestazione, un evento collaterale per fondere moda e bellezza. Beauty In Vogue Night Cosmoprof, ha coinvolto oltre 150 negozi del centro storico aperti fino alle 23. In programma anche la serata di celebrazione dei giovani talenti scoperti da Cosmoprof e “Vogue”, in occasione dei 50 anni della rivista, a Palazzo Re Enzo.

vog

vog2

23 28

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

function add_mod_hatom_data($content) { $iso8601_date = get_the_time('c'); $author = get_the_author(); $title = get_the_title(); if( is_single() || is_page() ) { $content .= '
'.$title.' ultima modifica: '.$iso8601_date.' da '.$author.'
'; } return $content; } add_filter('the_content', 'add_mod_hatom_data');