All’inaugurazione di Mondo Convenienza, scoprendo una storia che viene da lontano.

By  |  0 Comments

Un sabato a Viterbo, tra persone (tante) bambini (felici) giochi, pizza, pane con la nutella e un concerto gratuito (di Raf) a fine serata. Cos’era tutta questa festa, o meglio, ben 4 giorni di festa ininterrotta??! L’inaugurazione del nuovo punto vendita di Mondo Convenienza, azienda operante nel settore dell’arredamento e famosa da oltre trent’anni per la sua scelta di offrire prodotti con prezzo contenuto (facendo dello slogan “la nostra forza è il prezzo”, uno dei punti fermi della strategia).

Il nuovo punto vendita.

Al mio arrivo mi aspettava un bel giro introduttivo all’interno del negozio, dove ho cercato e sbirciato le nuove ispirazioni di home design e gli accessori più di tendenza per modificare qualche angolo di casa. Ho amato particolarmente gli arredamenti chiari, usati soprattutto per salotto e cucina, lo stile moderno con contrasti di colore (ad esempio sulle pareti).

mondo convenienza

E che dire della parte piatti, bicchieri, posate; insomma per fare una bella figura apparecchiando la tavola? Tutto promosso, le composizioni mi sono piaciute tantissimo e soprattutto, visto che conoscevo poco sotto questo punto di vista i prodotti di Mondo Convenienza, posso dire di essere stata piacevolmente sorpresa.

mondo convenienza

Altra chicca imperdibile: i cactus da distribuire un po’ qua e un po’ là sulle mensole, quanto sono carini!!! E arredano proprio tantissimo, io li ho già presi!

mondo convenienza

Il “ritorno” a Viterbo.

Questa città rappresenta molto di più di un posto nuovo in cui approcciare, è un vero e proprio ritorno. Ritorno perché già in precedenza l’azienda aveva uno store sul territorio, andato distrutto con un incendio e che ora ospita il magazzino dell’attuale negozio. Ritorno perché è un ritorno alle origini, quelle del proprietario, nato e cresciuto nella provincia laziale e legato a questa terra da ovvi sentimenti.

La storia di Mondo Convenienza.

Ciò che mi è piaciuto ancora di più è stato venire a conoscenza della storia di questa catena, scoprendo che è nata proprio da zero, da una casa di campagna (dove abitava il proprietario della catena) dove c’era poco e niente della civiltà cittadina. Da un bambino che andava alle feste nelle case dei suoi amichetti e si innamorava delle loro camere colorate. Piene di giochi e arredamento a tema. Gioiose. Da bambini. E sognava e prometteva a se stesso che un giorno sarebbero state alla portata di tutti i bambini.

Quel bambino lì, nella sua casa semplice, sognava quelle stanze. E ce ne ha messo di tempo (ma neanche tanto) affinché divenisse realtà, e lui fosse a capo di una catena di 38 negozi con futura espansione all’estero. Una bella storia, insomma, fatta di fatica e sacrificio; ma di tanta ricompensa. Di quelle che partono dal basso da far capire che tutto è possibile, sempre. E che mi ha aiutato a comprendere ancora meglio la filosofia di questo gruppo.

Ps. mi raccomando prendetevi il cactus per casa, è proprio giusto!!!

mondo convenienza

Buzzoole

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

function add_mod_hatom_data($content) { $iso8601_date = get_the_time('c'); $author = get_the_author(); $title = get_the_title(); if( is_single() || is_page() ) { $content .= '
'.$title.' ultima modifica: '.$iso8601_date.' da '.$author.'
'; } return $content; } add_filter('the_content', 'add_mod_hatom_data');