Venezia in due giorni, cosa non perdere

By  |  0 Comments

Venezia in due giorni, tutto in questa città è sogno, da quando metti piede fuori dalla stazione e oltre un piccolo piazzale vedi brillare la luce sulla leggera increspatura della Laguna. (Se arrivi in aereo ritarderai la magia del tempo necessario per arrivare, ma ti aspetta, comunque, meravigliosa!!!)

Le cose da vedere sono tante, tantissime, ci sono davvero tante attrazioni, musei, palazzi, angoli, fondazioni, anche se ciò che apre davvero il cuore, l’imperdibile, irrinunciabile è perdere lo sguardo su vie d’acqua. Lambiscono dolcemente gli alti palazzi, che regali escono dall’acqua, quasi fosse normale emergere così, dal mare. Quasi fosse semplice avere fondamenta sommerse. Quasi fosse scontato avere una città nell’acqua. Io ne sono completamente innamorata, penso si percepisca, ma davvero non riesco neanche a dare una connotazione alla meraviglia, stupore ed emozione che provo ogni qualvolta mi fermo e guardo Venezia. Ma anche quando di sfuggita gira l’occhio e sbircio un piccolo canale che sbuca all’improvviso in un angolo che non ti aspetti, una calle che si blocca e non c’è nulla più, se non piccole onde su cui, armoniose e leggiadre si muovono le gondole.

Gondole scivolano dolcemente sui canali della splendida Venezia.

Se però, dopo aver riempito i tuoi occhi con la bellezza infinita della città lagunare veneta e vuoi passare a vedere le sue bellezze ecco ciò che, con poco tempo (2-3 giorni) non devi perdere.

Piazza San Marco, Venezia.

Piazza San Marco e il Palazzo Ducale

Tappa ovviamente obbligata, nonchè di grande fascino quando si visita il capoluogo veneto, è la piazza più importante e famosa della città. Da un lato la Basilica di San Marco, imponente, splendida, enorme; ai lati il Palazzon Ducale, dimora del Doge, visitabile nelle sue ampie sale, i ballatoi con vista laguna, le prigioni con il percorso per raggiungerle affacciato sul ponte dei Sospiri. Da un altro lato il mare, sempre lui, con il canale
(la fine del Gran Canal, la “via d’acqua” che divide esattamente in due la città di Venezia) che divide la piazza dalla Giudecca. Poco prima del mare, per donare ancora più bellezza a questa piazza mozzafiato, le statue del leone, simbolo della città e San Marco, il protettore di Venezia.

La vista del canale da piazza San Marco.

Una volta arrivati al cospetto della Basilica (visitabile, ma armatevi di pazienza per la fila sempre presente) potrete anche entrare nel Palazzo del Doge, nel Museo Correr, nel Museo Archeologico e nella Biblioteca Nazionale Marciana, grazie ai quali entrerete anima e corpo ancora di più nei meandri della storia, cultura e tradizione veneziane.


Vista interna del Palazzo Ducale, dimora, ai tempi, del Doge.

Le isole settentrionali, Murano Burano e Torcello.

Non si può sottovalutare il fascino che hanno le isole di Murano, Burano e Torcello che si trovano a nord della laguna di Venezia. Una premessa è utile, non vi aspettate Venezia, non c’è nulla a che vedere. In queste isole ci sono si i canali ma nulla che riporti alla città sull’acqua. Si tratta proprio di concetti diversi! Però vedere il vetro che viene soffiato nelle antiche vetrerie artistiche di Murano vale sicuramente il viaggio in vaporetto. Così come prendere di nuovo un quarto d’ora di vaporetto e spostarsi a Burano, dove le donne, e in particolare le signore più anziane, lavorano il merletto come da antica tradizione!

La coloratissima isola di Murano.
Persa nei colori a Murano, una delle isole a settentrione di Venezia.

Special tip –> Venezia in due giorni o facilmente organizzabile con delle tourist card che prevedono proprio 48/72 ore su tutti i vaporetti di Venezia e isole e pacchetti convenienti per entrare in chiede e musei.

Chiese di Venezia

Imperdibile, senza dubbio, perché davvero eccezionale, è la Basilica dei Frari, che si trova a Sestriere San Polo ed è talmente varia e piena di stimoli che usciti da lì vi sentirete come in un terremoto di emozioni. Con le card turistiche secondo il pacchetto scelto, si ha diritto ad entrare in almeno tre chiese.


All’interno della meravigliosa Basilica dei Frari, locata a Sestriere San Polo.

Special tip numero 2 –> la tentazione di mangiare lungo il Gran Canal sarà tanta, e perché no, una bella cena lì è sicuramente super caratteristica e spettacolare. Tuttavia quelli sono ovviamente i locali più turistici in assoluto e l’estetica della città con il Gran Canal andrà a scapito della qualità, a parte qualche (costosissima) eccezione. Però addentrandosi un po’ nelle calli di Venezia potrete trovare ottimo cibo a prezzi (quasi) ragionevoli!

Sempre con… Anelli su tutte le dita, scoprili qui! 😉

Presto su Instagram e IGTV un bel vlog sui miei due giorni nella bella Venezia, ti aspetto anche lì!!!

www.instagram.com/azzurra_b_

https://www.instagram.com/azzurra_b_/
https://www.instagram.com/azzurra_b_/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

function add_mod_hatom_data($content) { $iso8601_date = get_the_time('c'); $author = get_the_author(); $title = get_the_title(); if( is_single() || is_page() ) { $content .= '
'.$title.' ultima modifica: '.$iso8601_date.' da '.$author.'
'; } return $content; } add_filter('the_content', 'add_mod_hatom_data');